Capitale sociale spa

Di | 30 Ottobre 2020

La dottrina aziendalistica definisce il capitale sociale come l’insieme dei beni e dei valori conferiti dai soci nell’azienda a titolo di capitale di rischio al momento della costituzione della società.

Il capitale sociale in caso di scioglimento della società e sua messa in liquidazione viene rimborsato in maniera residuale ovvero solo dopo che vengono rimborsate tutte le altre passività della società.

Le quote di capitale sociale vengono attribuite ai soci in proporzione in base all’ammontare dei conferimenti effettuati da ogni socio. 

Il capitale sociale è compreso nel passivo dello stato patrimoniale e fa parte del patrimonio netto. 

 

Patrimonio netto spa

Il patrimonio netto rappresentato nel bilancio di una società di capitali è dato dalla differenza tra il valore delle attività e delle passività dello stato patrimoniale ed è costituito da:

  • capitale sociale
  • riserve (riserva legale, riserva statutaria, riserva di rivalutazione, riserva da sovraprezzo azioni, riserva per azioni proprie in portafoglio, altre riserve)
  • utili da destinare (utili portato a nuovo)
  • perdite sospese (perdite portate a nuovo)
  • utile dell’esercizio
  • perdita dell’esercizio

Nello stato patrimoniale il patrimonio netto è collocato nella sezione del passivo alla lettera A).

Nei principi contabili nazionali emanati dall’OIC il patrimonio netto viene trattato nello dettaglio dall’OIC 28.

 

Leggi anche  Società per azioni: atto costitutivo e statuto

Calcolo patrimonio netto

La formula per calcolare il patrimonio netto è la seguente:

Patrimonio netto = capitale sociale + riserve varie + utili portati a nuovo + utile dell’esercizio – perdite portate a nuovo – perdita d’esercizio

 

Copyright © Riproduzione riservata

Condividi
Avatar
Autore: Antonella Beringheli

Consulente aziendale, laureata in scienze economico-aziendali, specializzata in crisi d'impresa, diritto commerciale e diritto tributario, appassionata di informatica e nuove tecnologie.