Disdetta sky: modulo e costi

Di | 31 Agosto 2020
disdetta sky

Come molti utenti hanno potuto sperimentare le società del gruppo sky offrono la possibilità di poter visionare seduti comodamente dal proprio salotto di casa serie TV, film, documentari, gare sportive, talk show, reality di ogni tipo.

In Italia per poter usufruire dei servizi offerti dal gruppo Sky limited è necessario abbonarsi alla piattaforma gestita da Sky Italia s.r.l. ed abbonarsi è semplice e le promozioni offerte dalla compagnia sono numerose durante l’anno. Oltretutto altrettanto semplice è disdire l’abbonamento qualora non si voglia più usufruire dei servizi acquisiti in precedenza.

Scopriamo insieme qual’è l’iter da seguire per disdire l’abbonamento Sky residenziale.

Disdetta Sky dopo scadenza naturale

La durata del contratto di abbonamento Sky è in genere di 12 mesi (ma può avere durata diversa in base alla promozione scelta) e alla scadenza il rinnovo avviene in modo automatico.

Se l’abbonato richiede di annullare il rinnovo automatico si ha disdetta per scadenza naturale e non si viene gravati dal pagamento di alcuna penale o costi dell’operazione.

Il modulo da utilizzare in questo caso sarà quello denominato “disdetta a scadenza contratto”.

 

Disdetta Sky anticipata

Se l’abbonato richiede di disdire l’abbonamento prima della scadenza naturale del contratto sarà costretto a pagare costi aggiuntivi relativi all’operazione di annullamento pari ad euro 11,53 oltre ad una penale, qualora abbia usufruito di sconti e promozioni, versando l’importo degli sconti e delle promozioni dei quali ha usufruito e dovrà restituire entro 30 giorni dalla ricezione di una comunicazione da parte di Sky le apparecchiature concesse in comodato d’uso altrimenti avrà l’onere di corrispondere ulteriori costi variabili per ogni apparecchio non restituito (telecomando, decoder MySkyHD, smart card, alimentatore). La restituzione dovrà essere effettuata presso uno Sky Service avendo cura di farsi rilasciare una ricevuta dell’avvenuta restituzione.

Il modulo da utilizzare in questo caso sarà quello denominato “recesso non a scadenza”.

 

Diritto di recesso entro 14 giorni

I clienti che hanno sottoscritto l’abbonamento Sky da meno di 14 giorni fuori dai locali commerciali appartenenti alla società ovvero sottoscritti via internet, telefono, raccomandata A/R o PEC (posta elettronica certificata) possono recedere ed annullare il contratto senza essere gravati da costi e avranno diritto a ricevere il rimborso di eventuali costi di attivazioni sostenuti, così come stabilito dagli articoli 52 e seguenti del Codice del Consumo (D.lgs. n. 206/05 e successive modifiche).

 

Come chiedere la disdetta sky

La richiesta di disdetta va fatta compilando il modulo scaricabile da Internet connettendosi al sito web www.sky.it nell’area clienti sezione “moduli” scegliendo tra i moduli proposti che andrà poi spedito tramite raccomandata A/R all’indirizzo:

SKY ITALIA S.R.L. 
CASELLA POSTALE 13057
20141 Milano.

La richiesta può essere inviata anche via PEC (posta elettronica certificata) all’indirizzo servizioclientisky@pec.skytv.it. allegando al modulo compilato copia del documento d’identità.

La domanda di recesso va spedita con un preavviso di almeno 30 giorni.

 

Disdetta contratto Sky & Fastweb

Se il contratto stipulato con Sky è integrato ad un abbonamento Fastweb per poter recedere si possono utilizzare i metodi descritti nei punti precedenti indicando nel modulo che l’abbonamento in oggetto è riferito al servizio “Offerta Sky e Fastweb”, la richiesta di disdetta dei due abbonamenti va fatta seguendo le condizionali contrattuali riportate nei rispettivi contratti stipulati con Sky Italia s.r.l. e con Fastweb s.p.a. (potete leggere come recedere da Fastweb all’articolo disdetta fastweb modulo).

 

Copyright © Riproduzione riservata

Avatar
Autore: Antonella Beringheli

Consulente aziendale, laureata in scienze economico-aziendali, specializzata in crisi d'impresa, diritto commerciale e diritto tributario, appassionata di informatica e nuove tecnologie.