Fastweb continua ad investire in innovazione

Di | 31 Agosto 2020
fastweb rete guest

“Investire per innovarsi”, è questo lo slogan che le aziende moderne dovrebbero tener bene in mente se vogliono sbaragliare la concorrenza e far crescere progressivamente il proprio business.

In Italia un esempio concreto di filosofia che ruota intorno all’innovazione la troviamo in molte aziende che si occupano di telecomunicazioni ed ognuna di queste aziende mette a punto una propria strategia che porterà nel medio-lungo termine risultati più o meno soddisfacenti rispetto ai più agguerriti competitors.

 

Fastweb e 5G

Tra tutte vorrei citare il caso Fastweb s.p.a., azienda  operante da ormai 20 anni nel mercato italiano. Fastweb ha sede legale a Milano e ha nella città meneghina il fulcro della propria operatività, è specializzata nella fornitura di servizi legati alla telefonia sia fissa che mobile, e nelle connessioni a barda larga e ultra larga, nel 2003 venne quotata nell’indice di borsa italiana ma la sua avventura in borsa durò pochi anni in quanto nel 2011 i titoli sono stati sospesi dalla borsa di Milano a seguito della conclusione dell’OPA lanciata dall’attuale controllante Swisscom. Negli anni Fastweb ha investito parecchio per sviluppare in tutta Italia una vasta rete basata su connessioni in fibra ottica arrivando ad integrare il sistema FTTH (Fiber to The Home) e le tecnologie FTTS (Fiber to the Street Cabinet), per incentivare lo sviluppo ha siglato accordi con altre compagnie telefoniche di elevata importanza come Tiscali e TIM.

Nel panorama odierno fa parte delle società che vogliono espandere in Italia la copertura della rete 5G in tutto il territorio nazionale, sta concentrando difatti risorse nella progettazione e sperimentazione di una fibra che riesca a raggiungere i 500 Gigabit al secondo di velocità di connessione e ha acquistato da Tiscali la licenza per la banda ultra larga a 3.5 Ghz.

 

Leggi anche  IPHONE 12: quando sarà presentato?

Fastweb qualche dato di Bilancio al 31 dicembre 2018

I dati del bilancio chiuso al 31 dicembre 2018 danno ragione alle strategie messe a punto negli ultimi anni dal management della società. I ricavi registrati ammontano ad euro 2.104 milioni di euro (+8% rispetto al bilancio chiuso al 31 dicembre 2017) e l’utile netto registrato ammonta ad euro 106 milioni (+49 % rispetto al 2017). I clienti che hanno attivato un servizio mobile sono aumentati del 34% rispetto allo stesso periodo dell’anno 2017, tale crescita sembra legata anche alla crescente attenzione dimostrata dalla società nel miglioramento del servizio clienti.

 

[xyz-ihs snippet=”Riproduzione-riservata”]

Avatar
Autore: Antonella Beringheli

Consulente aziendale, laureata in scienze economico-aziendali, specializzata in crisi d'impresa, diritto commerciale e diritto tributario, appassionata di informatica e nuove tecnologie.